LA LEGGE DI STABILITA’ PROROGA LE DETRAZIONI FISCALI E GLI ECOBONUS

FINO AL 31 DICEMBRE 2016

2

Le chiusure per i garage sono detraibili in base a due categorie di intervento:

Riqualificazione: la detrazione fiscale del 50% riguarda le spese sostenute per interventi di manutenzione e riqualificazione di porte e portoni per garage. Rientrano anche quindi le sostituzioni dei portoni dei box auto purché l’intervento avvenga su parti comuni. Nel caso in cui si tratti di uno spazio privato si può effettuare un miglioramento qualitativo della chiusura, renderla quindi motorizzata o coibentata. A quel punto, si usufruirà anche dell’Ecobonus pari al 65%. La nuova Legge di Stabilità 2016, entrata in vigore il 1° gennaio, ha approvato la proroga della detrazione fiscale al 50%  fino al 31 dicembre 2016.

images (2)

Efficienza energetica: arriva la proroga anche per le detrazioni per gli interventi a risparmio energetico. Dopo l’impegno ad assumere le opportune iniziative normative, volte a incentivare gli interventi di ristrutturazione e risparmio energetico, il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto-Legge recante “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per il recepimento della direttiva 2010/31/UE in materia di prestazione energetica nell’edilizia”. Il Governo ha deciso di prorogare e rafforzare il credito di imposta per l’efficienza energetica in edilizia innalzando lo soglia della detrazione al 65%. L’ecobonus potenziato per l’efficienza energetica rimarrà in essere fino al 31 dicembre 2016, mantenendo la stessa aliquota, se gli interventi implicheranno la riqualificazione di almeno il 25% della superficie dell’involucro edilizio.

Proroga-detrazioni-2016-640x360

Quali obiettivi ha questo decreto legge?

• Promuovere il miglioramento della prestazione energetica degli edifici;
• Favorire lo sviluppo, la valorizzazione e l’integrazione delle fonti rinnovabili negli edifici;
• Sostenere la diversificazione energetica;
• Promuovere la competitività dell’industria nazionale attraverso lo sviluppo tecnologico;
• Conseguire gli obiettivi nazionali in materia energetica e ambientale.

– Fonti:
www.edilportale.com
www.ediltecnico.it
www.ilsole24ore.com